Mission

Questa pagina nasce dal desiderio di fornire un contributo culturale sanitario alle persone interessate che ogni giorno sono oberate da informazioni false e tendenziose su concetti e principi di salute e riabilitazione, informazioni indispensabili per rendere ognuno di noi in grado di mantenersi in salute e qualora mancasse di poter scegliere i servizi idonei per il ristabilimento di una funzione.
Saper riconoscere le cure idonee e i professionisti che operano in questo settore così vasto e purtroppo ampiamente contaminato è indispensabile per chi si trova in uno stato di salute psicofisico debilitato o compromesso.
La medicina e chirurgia ha diversi settori ed è costituita da specialisti professionisti  che affrontano i problemi e i bisogni del paziente, dalla prevenzione alla cura  e alla riabilitazione.

    Questo sito si prefigge:
  • di dare consigli utili, rimedi,strategie di ergonomia idonei per l’utente,
  • di ricevere quesiti in modo da stimolare sempre la ricerca scientifica,
  • sostenere le persone con disturbi motori che nel loro sforzo di comprensione alla  nuova vita e di ciò che gli sta accadendo, possano poi essere in grado di prendere decisioni più opportune per la propria salute,
  • indirizzare chi sta vicino a chi soffre a diventare capace di acquisire informazioni rigorose circa la salute,
  • dare informazioni per una migliore qualità della vita.

La fisioterapia è l'insieme degli strumenti che il fisioterapista utilizza sulle parti del corpo di un paziente per alleviarne o guarirne i sintomi collegati ad una patologia in atto.
Per esercitare la professione di fisioterapista è necessaria la laurea in Fisioterapia, triennale abilitante alla professione sanitaria del fisioterapista. Dopo tale percorso è possibile accedere a Master di Specializzazione, alla Laurea Specialistica in Scienze della Riabilitazione, di carattere manageriale, didattico e di ricerca clinica e quindi ai Dottorati di Ricerca.
Essendo il fisioterapista l'operatore abilitato a svolgere in via autonoma, o in collaborazione con altre figure sanitarie, gli interventi di prevenzione, cura e riabilitazione nelle aree della motricità, delle funzioni corticali superiori, e di quelle viscerali conseguenti ad eventi patologici, a varia eziologia, congenita o acquisita, il suo intervento può avvenire in equipe con altri professionisti sanitari, come il medico di medicina generale, l'ortopedico, il neurologo, il cardiologo, lo pneumologo, il neuropsichiatra, il fisiatra, l’urologo,ecc.
Il Diploma di Laurea costituisce il normale titolo per poter esercitare un qualsivoglia tipo di professione sanitaria non medica e i Corsi sono attivati dalle Facoltà di Medicina e Chirurgia con il concorso, ove previsto dallo specifico profilo formativo, di altre Facoltà.
L’Università ha provveduto, in applicazione del D. M. 3 novembre 1999, n. 509, “Regolamento recante norme concernenti l’autonomia didattica degli atenei” (la cosiddetta Riforma del 3 + 2), alla riforma dei cicli universitari. Tali cicli erano costituiti solitamente da un unico ciclo di studi al termine del quale viene conseguito un Diploma di Laurea. Tale riforma ora prevede il Diploma di Laurea di 3 anni + il Diploma di Laurea Specialistica di 2 anni.
Il Corso di Laurea triennale ha “l’obiettivo di assicurare allo studente un’adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali, nonché l’acquisizione di specifiche conoscenze professionali.
Il Corso di Laurea specialistica, di durata biennale, ha “l’obiettivo di fornire allo studente una formazione di livello avanzato per l’esercizio di attività di elevata qualificazione in ambiti specifici”.
I Regolamenti e gli Ordinamenti Didattici sono stati recepiti nel Decreto 2 aprile 2001, “Determinazione delle classi delle lauree universitarie delle professioni sanitarie”.
Tutte le professioni sanitarie vengono raggruppate in quattro distinte classi di laurea; il Fisioterapista afferisce alla seconda classe, quella delle “professioni sanitarie della riabilitazione”.
La prova finale (redazione di un elaborato e dimostrazione di abilità pratiche) ha valore di esame di stato e abilita all’esercizio professionale.
Gli Ordinamenti Didattici delle Lauree Specialistiche, sono contenuti nel Decreto del Ministero dell’Università e della ricerca scientifica e tecnologica del 2 aprile 2001, “Determinazione delle classi delle lauree specialistiche universitarie delle professioni sanitarie”.
La numerazione e denominazione delle Lauree Specialistiche ricalca la classificazione data per le lauree triennali, rispetto alle quali compare la denominazione di “scienze”, per cui il Fisioterapista fa parte della seconda classe quella delle “lauree specialistiche nelle scienze delle professioni sanitarie della riabilitazione”.
Per accedere ai Corsi di laurea specialistica occorre essere in possesso della laurea triennale o dei titoli che i regolamenti didattici dei singoli atenei indicano come requisito per l’accesso.

Tratto da: Luca Benci, “LE PROFESSIONI SANITARIE (NON MEDICHE) - Aspetti giuridici, deontologici e medico-legali”, Ed. McGraw – Hill, Milano, aprile 2002, per gentile concessione dell’Autore e dell’Editore.

pic

mission

mission